Web Master

+39 348 8579 299

Email

info@bfdacademy.com

Rispondiamo in questi orari

Lun-Ven ore 10 - 12.30 / 15 - 18

Condividi

La P.R.B.

Dott. Claude Altieri*

La Pseudo Rotazione del Bacino (PRB)è una disfunzione piuttosto particolare ed è molto comune nei giovani sportivi. Nell’articolo seguente l’intenzione è di darne una spiegazione : non ci soffermeremo quindi sui segni, sulle conseguenze e sul trattamento della pseudo-rotazione del bacino, poiché l’argomento sarebbe troppo lungo da sviluppare in un unico articolo divulgativo come questo.

La P.R.B. fu descritta per la prima volta nel 1971 da un grande osteopata francese, ora deceduto, Raymond Richard. Si tratta da una disfunzione che colpisce il giovane atleta ed è classificata come scatenata da una disfunzione primaria dello psoas. Durante tutti i nostri studi di osteopatia, siamo passati dall’interpretare questa disfunzione come risultato di un’intossicazione, di un’infezione di questo muscolo cosiddetto ‘’della spazzatura” etc…

Ma nel caso della PRB lo psoas è unilaterale che elimina quindi queste ipotesi.

I due aspetti importanti da considerare riguardo alla Pseudo Rotazione del Bacino (PRB) sono :

  1. Quando si trova negli adulti, viene tratttata la disfunzione e si normalizza, la certezza è che non si ripresenta mai più, ma diversa è la situazione nei bambini, in cui invece si ripresenta.
  2. A parte una tensione più o meno importante del muscolo Psoas c’è sempre uno squilibrio della massa viscerale (MV) sul lato omolaterale. Questa tensione muscolare cede e ‘molla’ subito dopo il riequilibrio della MV. Facile quindi  il ragionamento che fa pensare ad uno stretto collegamento tra le due strutture (MV e Psoas), ergo che sia la massa viscerale a disturbare la fascia iliaca ricca di propriocettori

Le domande che sorgono spontanee sono quindi:

  1. Perché nel bambino e non nell’adulto?
  2. Perché i visceri e la fascia iliaca ?
  3. Quale il primo tra i due?
  4. Come evitare recidive nei bambini di questa disfunzione che potrebbe diventare invalidante negli adulti attraverso sintomatologie tipo gonalgia, coxartrosi, pubalgia, problemi viscerali che, oltretutto,  tendono ad evolvere verso patologie organiche?

Prima di rispondere a tutte queste domande, è opportuno ricordare alcuni principi e definizioni della posturocinetica :

  1. Fin dalla prima infanzia, l’uomo ha costruito e integrato modelli motori nelle zone corticali, permettendogli di essere ‘spensierato’ nella sua mobilità e di funzionare in modo Bayesiano. Infatti la gestione del movimento del suo scheletro, composto da 268 articolazioni (escluse le suture craniche), e’ attivato da 570 muscoli che sarebbe altrimenti impossibile da gestire.
  2. Prima di qualsiasi movimento dalla posizione “Quiet Standing” ci devono essere delle regolazioni posturali del tronco. Queste regolazioni EPAs, ASAs e APAs (1) vanno da 600 a 90 millisecondi prima dell’azione effettiva.

3. Come abbiamo già detto nel nostro articolo sulla cosiddettadisfunzione “osteopatica”, i muscoli stabilizzatori locali psoas, diaframma, trasverso dell’addome e pavimento pelvico fisseranno la massa viscerale (VM).

Detto questo, ora possiamo rispondere alle varie domande sulla PRB.

1. Perché il bambino e non più l’adulto?

 Perché il bambino non ha ancora integrato tutti gli schemi motori e in particolare quello della stabilizzazione della MV. L’adulto non si trova in queste condizioni.

2. Perché i visceri e lo psoas?

Perché la massa viscerale non fissata può diventare sbilanciata lateralmente e disturbare una delle due fasce iliaca (psoas), che risponderà esercitando una tensione sulla colonna vertebrale da T12 a L4.

3. Quale dei due era primario?

Nel bambino presumibilmente : squilibrio viscerale, non avendo ancora integrato la sua fissazione. Da quel momento in poi, tutto è pronto per l’instaurarsi di una PRB : la perdita di mobilità di L4/L5, se la rotazione viene effettuata verso il lato omolaterale dello psoas interessato. Perdita di mobilità di L4 sopra L5 (in un movimento eseguito dall’alto ‘overhead’ tipo tennis, pallamano, golf ecc… ) o di L5 sotto L4 in un movimento eseguito dal basso, soprattutto il calcio.

4. Come si possono evitare le recidive nei bambini? Facendo loro integrare un modello motorio di fissazione MV durante il movimento del suo sport preferito. Ma questo argomento lo lasceremo ai preparatori fisici e agli allenatori.

In questo articolo abbiamo parlato solo di feed-forward, funzionamento a circuito aperto e non di reazioni di feedback in circuiti chiusi, OLPAs e CPAs (2), che chiameremo :

  • Funzionamento in circuiti aperti:

APAs : Anticipated Postural Adjustments

ASAs : Anticipatory Synergy Adjustments

EPAs : Early Postural Adjustments

  • Funzionamento in circuiti chiusi:

OLPAs : On Line Postural Adjustments

CPAs : Correcting Postural Adjustments

*Claude Altieri : fisioterapista, osteopata, ideatore della BFD.

Total Page Visits: 738 - Today Page Visits: 2

Lascia un commento

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianLatinRussianSlovenianSpanishSwedishUkrainian